Le pitture Silossaniche

Le pitture silossaniche sono un prodotto frutto di ricerche specifiche che hanno permesso di creare un composto ad elevatissime prestazioni. Trovano applicazione sulle parti esterne delle strutture.

La loro composizione è a base di resine acriliche aventi una funzione legante e di resine siliconiche, che conferiscono le particolari caratteristiche di idrorepellenza e permeabilità al vapore.

L’elemento che contraddistingue questo tipo di pitture è proprio l’elevata idrorepellenza combinata alla traspirabilità. Quando la pittura si è essiccata, sulla superficie della parete si forma un particolare reticolo permeabile al vapore e impermeabile all’acqua. Tale reticolo assimilabile ed un involucro, da un lato consente la migrazione del vapore verso l’esterno e dall’altro impedisce alle gocce di pioggia e all’umidità di penetrare all’interno della muratura.

Pitture Silossaniche, i campi di impiego

La stabilità di queste pitture agli sbalzi termici e la elevata resistenza agli agenti atmosferici, anche quelli più aggressivi come i raggi ultravioletti e le piogge acide, rendono queste pitture adatte ad essere applicate sulle superfici esterne. Hanno inoltre una buona resistenza alla corrosione da inquinamento e all’attacco di muffe e microrganismi.

Esistono sul mercato delle particolari pitture silossaniche associate con altre acriliche che riescono a conferire al supporto due caratteristiche fisiche opposte: l’idrorepellenza e la traspirabilità: il supporto risulta così da un lato permanentemente protetto dall’azione disgregante dell’acqua e dall’altro traspirante al vapore.

La combinazione delle due tipologie conferisce allo strato di pittura la capacità di non provocare distacchi o sfogliamenti, ma anche una durata prolungata nel tempo. Persino gli eventuali danni causati da abrasioni sono limitati.

Altra importante caratteristica è la stabilità del colore nel tempo, questo gioca a favore dell’economia in quanto rende meno frequente la necessità di ritinteggiare la superficie.